Non categorizzato

Arredare casa convivendo con animali domestici

Devi arredare la tua nuova casa, ma hai un gatto ragion per cui ti preoccupi di come può ridurre sedie, divani, tavolini e poltrone con i suoi artigli.

Quali sono i materiali a prova di gatto per gli arredi, e quali sono sconsigliati? Di seguito alcuni suggerimenti.

L’istinto dei felini è quello di graffiare e grattare e nel contempo amano il confort, trascorreranno molto tempo sui nuovi arredi. Ovviamente non dovrai proteggere i nuovi arredi rivestendoli con fogli di alluminio, sembra essere l’unico materiale detestato dai gatti ma potrai scegliere dei tessuti in microfibra, pelle scamosciata sintetica, in nylon o acrilico mentre le sedie in polipropilene.

Perché I gatti mordono e graffiano?

I Gatti mordono e graffiano giocando, principalmente per istinto. Infatti, quando il gatto gioca sia con i suoi fratellini che con te non sta facendo altro che emulare la caccia. In pratica si prepara così a sopravvivere e procacciare le prede da adulto. Purtroppo se il gatto è stato allontanato dalla madre troppo presto, non ha avuto il tempo e il modo di imparare a giocare in modo gentile.

Non urlare e non picchiare il gatto!
Punire il gatto è deleterio perché trasforma l’aggressività nel gioco in aggressività per paura e protezione istaurando un rapporto di tipo conflittuale. E questo è un problema comportamentale molto grave perché continuerà a mordere ma lo farà con maggiore intensità.

Materiali consigliati

Il tessuto in microfibra è l’opzione principale perché è elegante ma resistente. Nel caso che il gatto l’aggredisce con le unghie non sarà facile danneggiarla.

BIANCO suggerisce ai clienti proprietari di animali di scegliere dei tessuti a trama fitta, evitando quelli elaborati oppure poco compatta, come il lino e la lana in quanto i fori nella trama o tra le maglie.

Il criterio di scelta dei tessuti per i rivestimenti degli arredi imbottiti deve essere applicato anche a tappeti e moquette, i gatti non fanno distinzioni per affilarsi le unghie.

Gli arredi non rivestiti in tessuto, come un tavolo da pranzo con sedie o un tavolino, ti suggeriamo dei materiali sintetici oppure in legno trattato, con superfici lisce in cui il gatto non riesca ad affondare gli unghielli. Infatti, i gatti considerano i piedi dei tavoli e delle sedie in legno degli alberelli, perfetti per limarsi le unghie.

Materiali sconsigliati

I materiali sconsigliati sono sicuramente la ciniglia, cotone, pelle, tweed e seta, che si smagliano e si rovinano facilmente con i graffi. Sono tutti tessuti interessanti ma riservali per altri usi, dove non siano a portata di zampa.

I rivestimenti in pelle sono eleganti e durevoli ma non sono adatti ai gatti, perché diverranno il bersaglio ideale per le loro unghie.

Concludendo, dividere lo spazio con gli amici felini non significa rinunciare a un bell’arredamento. Si tratta solo di scegliere con attenzione i materiali. La scelta di tessuti poco attraenti e di legno trattato oppure in polipropilene saranno le premesse per vivere in armonia col tuo amico felino.

Nell’arredare casa non dimenticarti un tiragraffi, sarà sicuramente gradito dal tuo gatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *